Nel mese della festa della donna, abbiamo ricordato Berta

Sabato 4 Marzo, a Livorno, presso il Laboratorio della Solidarietà nel quartiere La Scopaia, si è svolta una importante iniziativa organizzata dall’associazione Italia-Nicaragua per ricordare Berta Càceres, ad un anno dal suo assassinio

5marzo 2017 di Serena Campani

Berta, fondatrice e dirigente indigena del COPINH (consiglio civico di organizzazioni popolari e indigene dell’Honduras), venne assassinata il 2 Marzo del 2016, a causa del suo attivismo nella lotta per il rispetto e la difesa dei diritti dei popoli nativi dell’Honduras, paese nel quale il 35% del territorio è dato in concessione alle multinazionali che lo sfruttano sottraendolo alle comunità locali.

La serata è iniziata alle 19.30. Dopo un gustoso e ricco apericena a base di piatti tipici honduregni, Mauro Rubichi ha fatto una breve presentazione dell’argomento e poi ha proiettato un bellissimo filmato su Berta e sulla vita nelle comunità del Copinh. Al termine della proiezione si è svolto un vivace e commosso dibattito, introdotto dalle riflessioni di Andrea Vento del GIGA e di Andrea Grillo della Libera Università Popolare di Livorno. Oltre alla commozione e all’indignazione per la morte di Berta, le riflessioni espresse dai presenti  ( circa 30 persone) hanno riguardato l’importanza di sensibilizzare le persone – e in particolare i ragazzi nelle scuole- su queste realtà, al fine di diffondere una cultura di pace e di rispetto per i diritti di tutte le comunità e dell’ambiente.  Alla fine della serata è stata regalata alle donne presenti della mimosa, in ricordo di Berta, una donna eccezionale.

La prossima occasione per riunirsi in una cena equo solidale con l’associazione Ita-Nica sarà Sabato 11 Marzo a Perignano al centro Madre Teresa di Calcutta, quando verrà presentato il progetto di prevenzione dell’insufficienza renale cronica nel dipartimento di Leòn in Nicaragua. Siamo tutti invitati.

Recommended For You

About the Author: Pisorno

Comments are closed.