09242018Headline:

Presto nelle sale i film premiati alla 75à  Mostra del Cinema

Si è conclusa con grande successo di pubblico e di critica la 75à Mostra del cinema di Venezia,un anno memorabile perché raramente i gusti del pubblico e quelli della critica sono andati d’accordo come in questa edizione.

10settembre 2018 di Donatella Nesti, Venezia

Fin dalle prime proiezioni avevamo anticipato quali sarebbero stati i vincitori ed il verdetto è stato rispettato. Alfonso Cuarón ( Città del Messico 1961 ) con il suo bellissimo film “Roma” ha vinto il Leone d’oro. “Roma”, ( in bianco e nero ) prende il titolo da un quartiere elegante di città del Messico, una Parioli di quei tempi, narra un anno turbolento nella vita di una famiglia borghese, negli  anni Settanta.

Cuarón, ispirato dalle donne della sua infanzia, offre una raffinata ode al matriarcato che ha plasmato il suo mondo. “Roma” segue le vicende di una giovane domestica, Cleo, e della sua collaboratrice Adela, entrambe di origine mixteca, che lavorano per una piccola famiglia nel quartiere borghese di Roma.

Sofia, la madre, deve fare i conti con le prolungate assenze del marito, mentre Cleo affronta sconvolgenti notizie che minacciano di distrarla dalla cura dei quattro figli della donna, che lei ama come fossero suoi.  Il regista ha rivelato che la vera Cleo è ancora viva e che è ancora parte integrante della sua vita.

“Fa parte della nostra famiglia, o noi facciamo parte della sua. Quando ha visto il film, ha pianto. Continuava a dire: si, era così, questo è successo davvero. Una volta invitai lei e mia madre sul set, stavamo girando una scena che le riguardava in prima persona. Quando finimmo le riprese mi accorsi che stavano piangendo. Penso che il film abbia rievocato ricordi molto dolorosi per loro. Cleo e Sofia lottano in silenzio contro i cambiamenti che penetrano fin dentro la casa di famiglia, in un paese che vede la milizia sostenuta dal governo opporsi agli studenti che manifestano.”

 “Roma” arriverà su Netflix il 14 dicembre ma verrà proiettato nelle sale per poter candidarsi all’Oscar 2019.

  • Il Gran Premio della Giuria è andato all’apprezzatissimo ‘The Favourite’ di Yorgos Lanthimos, che eccezionalmente ottiene anche la Coppa Volpi, meritatissima, per Olivia Colman. Nel film ambientato nell’Inghilterra di inizio ‘700, l’attrice interpreta la fragile e nevrotica regina Anna, al centro di un triangolo di sesso e potere assieme alle altre due protagoniste, Rachel Weisz ed Emma Stone.
  • Il Leone d’Argento per la migliore regia è stato assegnato a Jacques Audiard per un altro film molto apprezzato tanto dal pubblico quanto dalla critica, ‘The Sisters Brothers’, il western in cui Joaquin Phoenix e John C. Reilly sono i sanguinari ‘fratelli Sisters’ che affrontano una estenuante caccia all’uomo a cavallo dall’Oregon alla California dagli esiti imprevedibili.
  • Come da previsioni, la Coppa Volpi al miglior attore è stata assegnata a Willem Dafoe, apprezzatissimo Vincent Van Gogh nel film ‘At Eternity’s Gate’ di Julian Schnabel.
  • Il Premio per la Migliore Sceneggiatura è stato assegnato a Joel & Ethan Coen per l’antologia western in sei parti ‘The Ballad of Buster Scruggs’, altra altra produzione Netflix.
La Giuria di Venezia 75, presieduta da Guillermo del Toro e composta da Sylvia Chang, Trine Dyrholm, Nicole Garcia, Paolo Genovese, Malgorzata Szumowska, Taika Waititi, Christoph Waltz, Naomi Watts, dopo aver visionato tutti i 21 film in concorso, ha deciso di assegnare i seguenti premi:
  • LEONE D’ORO per il miglior film a: ROMA di Alfonso Cuarón (Messico)
  • LEONE D’ARGENTO – GRAN PREMIO DELLA GIURIA a: THE FAVOURITE di Yorgos Lanthimos (UK, Irlanda, USA). 
  • LEONE D’ARGENTO – PREMIO PER LA MIGLIORE REGIA a: Jacques Audiard per il film THE SISTERS BROTHERS (Francia, Belgio, Romania e Spagna).
  • COPPA VOLPI per la migliore interpretazione femminile a: Olivia Colman nel film THE FAVOURITE di Yorgos Lanthimos (UK, Irlanda, USA). 
  • COPPA VOLPI per la migliore interpretazione maschile a: Willem Dafoe nel film AT ETERNITY’S GATE di Julian Schnabel (USA, Francia).
  • PREMIO PER LA MIGLIORE SCENEGGIATURA a: Joel Coen e Ethan Coen per il film THE BALLAD OF BUSTER SCRUGGS di Joel Coen e Ethan Coen (USA). 
  • PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA a: THE NIGHTINGALE di Jennifer Kent (Australia). 
  • PREMIO MARCELLO MASTROIANNI a un giovane attore o attrice emergente a: Baykali Ganambarr nel film THE NIGHTINGALE di Jennifer Kent (Australia).

La Giuria Leone del Futuro – Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis” della 75. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, presieduta da Ramin Bahrani e composta da Kaouther Ben Hania, Carolina Crescentini, Kanako Hayashi e Gastón Solnicki, assegna il: LEONE DEL FUTURO. PREMIO VENEZIA OPERA PRIMA “LUIGI DE LAURENTIIS” a: YOM ADAATOU ZOULI (THE DAY I LOST MY SHADOW) di Soudade Kaadan (Repubblica Araba Siriana, Libano, Francia, Qatar).  ORIZZONTI, nonché un premio di 100.000 USD, messi a disposizione da Filmauro di Aurelio e Luigi De Laurentiis, che sarà suddiviso in parti uguali tra il regista e il produttore.

Orizzonti.La Giuria Orizzonti della 75. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, presieduta da Athina Tsangari e composta da Michael Almereyda, Frédéric Bonnaud, Fatemeh (Simin) Motamed-Arya, Mohamed Hefzy, Alison Maclean, Andrea Pallaoro, dopo aver visionato i 19 lungometraggi e i 12 cortometraggi in concorso, assegna:  il PREMIO ORIZZONTI PER IL MIGLIOR FILM a: KRABEN RAHU (MANTA RAY) di Phuttiphong Aroonpheng (Thailandia, Francia, Cina).

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +6 (from 6 votes)