06232018Headline:

Quale modello per Piombino? Domenica “microfono aperto”, oggi, lunedì 12 l’incontro al Mise

12settembre admin Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPicDomenica scorsa in Piazza Cappelletti a Piombino si è svolto un presidio “microfono aperto” come momento di attenzione all’incontro di oggi, lunedì 12settembre al Mise, sugli ammortizzatori sociali per i lavoratori della ex Lucchini e Lucchini Servizi, dopo l’introduzione di Paolo Francini, sono seguiti alcuni interventi di operai ex-Lucchini (in cassa integrazione) e delle imprese d’appalto.

Questi ultimi sono quelli più vicini ad esaurire la copertura degli ammortizzatori sociali, quando già non siano scoperti. La trattativa di oggi al Mise dovrebbe dire una parola nuova, ma le delusioni del passato, anche recente, sono tante. Per essi era stato promesso uno sbocco nei lavori di bonifica delle immense aree inquinate da decenni presenti nel perimetro industriale piombinese (Sito di interesse nazionale).

Image and video hosting by TinyPicNell’intervento del presidente dell’associazione Restiamo umani, Gianardi, è stato fatto notare come in passato le istituzioni abbiano chiuso gli occhi circa le enormi responsabilità degli inquinatori, proprietari delle acciaierie. Oggi, per conquistare le indifferibili bonifiche, c’è più che mai bisogno dell’alleanza fra lavoratori e popolazioni (“fra operai e foreste”, come diceva Chico Mendes), per sconfiggere l’incombente ricatto occupazionale, puntualmente riproposto, e disegnare un futuro che coniughi la qualità dell’acciaio e del lavoro, con la salute e una prospettiva economica diversificata (turismo e agricoltura qualificati).

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +4 (from 4 votes)