11202018Headline:

Questa volta l’appello è serio, dobbiamo fare qualcosa per Riace e per Mimmo Lucano

Salvini vuole deportare tutti i migranti da Riace, perché ogni cosa buona deve essere distrutta e cancellata, perché non esista altro oltre la barbarie.

14 ottobre 2018 redazione

Stop al modello Riace, il Viminale ordina di trasferire i migranti.  Dopo l’arresto del sindaco Mimmo Lucano, un altro duro colpo al progetto *Sprar, (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati), si impone al Comune calabrese di rendicontare tutte le spese fino alla chiusura, senza neanche attendere l’udienza del riesame che è prevista nella prossima settimana.

Sono oltre 300 le persone che dal 2004 si sono perfettamente integrate in quel territorio e che saranno cacciate, si tratta dello smantellamento di un sistema di integrazione multietnica che aveva rianimato un paese morente, celebrato in tutto il mondo. Ma, indigesto al Ministro degli Interni, che già aveva plaudito alla decisione del Gip di Locri nel disporre gli arresti domiciliari al sindaco della cittadina jonica, Mimmo Lucano, per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e affidamento fraudolento del servizio nettezza urbana.

*Il progetto Sprar è finanziato dal Ministero dell’Interno tramite il Fondo Nazionale per le Politiche ed i Servizi dell’Asilo. Prevede l’accoglienza e la tutela dei richiedenti, dei rifugiati e dei migranti che sono soggetti ad altre forme di protezione, è costituito dalla rete degli Enti Locali per la realizzazione di progetti di accoglienza integrata. Di norma i progetti vengono rinnovati ogni tre anni: nel caso di Riace si parla del triennio 2017-2019, ma già dall’estate scorsa il Viminale aveva bloccato alcuni pagamenti.

Questa volta l’appello è serio, dobbiamo fare qualcosa per Riace e per Mimmo Lucano.  Per cominciare, mandiamo tutti una mail con questo testo al Presidente della repubblica: https://servizi.quirinale.it/webmail/

Io nome___________ e cognome________

dichiaro di essere contrario ad ogni forma di deportazione e, appellandomi alla Costituzione, chiedo che venga immediatamente revocato il provvedimento emesso dal Ministero dell’Interno per i migranti che vivono a Riace.

Non posso accettare che il mio paese respinga l’unico modello di accoglienza umano ed efficace realizzato in Italia e ammirato dal mondo per promuoverne uno disumano e inefficace che non si è dimostrato in grado di offrire soluzioni adeguate al problema dell’immigrazione. Non mi ritengo diverso da ogni singolo migrante e chiedo che ogni singolo migrante abbia le mie stesse possibilità ed opportunità.

Io sto con Riace e con Mimmo Lucano. https://servizi.quirinale.it/webmail/

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +4 (from 4 votes)