06232018Headline:

Confermato Festivalmar, serata sarà dedicata a Lorenzo vittima incidente mortale, donazione organi vitali.

Festivalmar a Marina di Pisa non sarà cancellato dal programma di Marenia:  l’evento delle ore 22 di questa sera in piazza Viviani, organizzato da Confcommercio e Comune di Pisa, sarà il modo migliore per ricordare Lorenzo, vittima dell’ incidente mortale accaduto a ferragosto.

17agosto 2016 di Miranda Parrini

Lorenzo RavagniIl profondo dolore che ha colpito la comunità per la tragica scomparsa di Lorenzo, morto in seguito alle ferite riportate nell’incidente stradale, avvenuto nella notte tra domenica 14 e lunedì 15 agosto, aveva indotto gli organizzatori e l’Amministrazione Comunale a valutare l’annullamento dell’evento, un gesto di profondo rispetto, pur se dai difficili risvolti organizzativi. È stata invece la stessa famiglia di Lorenzo a indicare la via della normalità come modo migliore per rendere omaggio al giovane figlio tragicamente scomparso.

La serata sarà dedicata a lui Lorenzo Ravagni, in accordo con la famiglia, mantenendo il programma previsto di Festivalmar, con un momento iniziale che servirà come occasione per evidenziare il meraviglioso gesto della donazione dei suoi organi e parlare, dunque, dell’importanza del dono. “Non sarà semplice – dice Paolo Ghezzi Vicesindaco di Pisa- ma siamo certi che nessuno meglio dei suoi genitori possa interpretare i desideri e le sensibilità di Lorenzo.”

lorenzoLorenzo Ravagni, 18 anni, abitava a Tirrenia con i suoi genitori e una sorella più piccola, studente al liceo classico Galileo Galilei, è  rimasto vittima di un incidente mortale sull’Aurelia, zona Venturina (Li). L’auto sulla quale viaggiava il giovane, una Chevrolet Matiz, ha sbandato colpendo il guard rail e lo spartitraffico centrale. Nell’impatto lo sportello posteriore si è aperto e Lorenzo, che sedeva dietro insieme ad un amico, è stato sbalzato fuori, cadendo a terra e sbattendo la testa sull’asfalto. Trasportato prima all’ospedale di Piombino, è stato poi trasferito in condizioni disperate a Livorno dove è morto lunedì mattina.  I funerali si sono svolti  ieri nella chiesa della Maria Ausiliatrice alle 15.30.

Tutti i commercianti di Marina hanno chiuso i loro negozi  dalle ore 15 alle 16 in segno di lutto cittadino, un omaggio a Lorenzo, alla sua giovane vita spezzata e al suo animo gentile.

I genitori, Luca e Denise, titolari della cartolibreria ‘Il birillo’ di Tirrenia e Marina di Pisa, hanno autorizzato l’espianto degli organi. 

Nell’incidente è rimasta coinvolta anche una moto che viaggiava sulla stessa corsia di marcia dell’auto. Il guidatore della Matiz avrebbe perso il controllo del mezzo quando si è accorto di trovarsi troppo a ridosso di una motocicletta che alla fine è scivolata sull’asfalto. Il conducente e il passeggero, un ragazzo e una ragazza, non hanno comunque riportato gravi ferite, così come gli altri tre ragazzi a bordo dell’auto insieme a Lorenzo. Il conducente dell’auto e quello della moto sono stati sottoposti all’alcoltest, risultando negativi. Denunciato per lesioni colpose l’autista della Chevrolet Matiz. La notizia della morte del 18enne si è diffusa velocemente sul litorale pisano e sono numerose le dediche sulla pagina Facebook del ragazzo. Cordoglio per la morte di Lorenzo è stato espresso anche dal sindaco Marco Filippeschi: il padre del giovane, Luca, è consigliere anziano del Gioco del Ponte.

download

Festivalmar a Marina di Pisa non sarà cancellato dal programma di Marenia, sarà dedicata a Lorenzo, con l’occasione per evidenziare il meraviglioso gesto della donazione dei suoi organi e parlare dell’importanza del dono.

“Avevamo in animo di annullare ogni evento – dice Paolo Ghezzi Vicesindaco di Pisa – e sicuramente quello della serata del 17 agosto, giorno dell’ultimo saluto a Lorenzo. Ma durante il colloquio con i genitori, in occasione della mia visita alla cappella mortuaria di Livorno, è stata invece confermata la richiesta, già espressa precedentemente a Fabrizio Fontani di Confcommercio, di mantenere inalterato ogni programma già previsto.

Il litorale si è già mobilitato e, insieme alla famiglia, commercianti e balneari stanno organizzando una raccolta fondi per donare, a nome di Lorenzo, un defribillatore alle scuole Quasimodo, le stesse in cui era cresciuto.

 

 

 

 

 

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)