08222018Headline:

Coppa del Mondo Paralimpica di scherma, al Centro Coni di Tirrenia si raduna il team della Nazionale italiana

Nella palestra polivalente si lavora tra allenamenti, test e collaudi tecnici sulle carrozzine, svolti dai tecnici di Michelotti Ortopedia, partner dell’evento

6marzo 2018 da Capo Verso snc, Pisa. Nelle foto il tecnico di Om, Cristian Bruno con lo staff della nazionale durante gli interventi sulle carrozzine

Nella foto da sinistra: Cristian Lorenzini, Simone Vanni, Cristian Bruno di Michelotti, Michele Mariotti e Gianvito Rapisarda

Dopo la presentazione ufficiale, svolta lunedì 5 marzo nella Sala dei Mappamondi di Palazzo alla Giornata di Pisa, scatta il countdown per l’inizio della tre giorni di Coppa del Mondo di scherma paralimpica, in programma dal 9 all’11 marzo nella città della Torre, nella sede del PalaCUS.

La Nazionale italiana si è radunata al Centro Coni di Tirrenia, dove si svolgono gli allenamenti degli atleti convocati per le varie specialità, ovvero: Matteo Betti, Marco Cima, Matteo Dei Rossi, Edoardo Giordan, Emanuele Lambertini, Andreea Mogos, Andrea Pellegrini, Loredana Trigilia e Beatrice (Bebe) Vio.

Agli ordini del ct Simone Vanni e del suo staff tecnico si lavora sodo per affinare la preparazione, ma la mattina di martedì 6 marzo è stata dedicata anche agli interventi di manutenzione e verifica dell’assetto delle carrozzine su cui gli atleti siederanno durante le gare. Il tecnico Cristian Bruno di Michelotti Ortopedia, da 4 anni al fianco della manifestazione, si è così messo a disposizione di ciascuno al fine di calibrare le carrozzine e appuntare gli interventi da fare su ciascuna di esse. Come sottolinea il ct azzurro Simone Vanni, l’aspetto tecnico e della manutenzione non è secondario in questa disciplina sportiva:

“È un aspetto fondamentale, perché ogni atleta è diverso dagli altri per il tipo di disabilità e la sua struttura fisica, quindi ogni carrozzina va plasmata e adattata alle caratteristiche del singolo. Per questo si effettua sempre un lavoro a monte, ma anche a ridosso delle competizioni per trovare l’assetto che poi ciascun atleta si porterà per tutta la manifestazione”. Dal 2014 alla guida della Nazionale paralimpica, il tecnico pisano fa quindi un punto sulla preparazione: “Siamo pronti, abbiamo fatto tutto il necessario per svolgere al meglio questa Coppa del Mondo, che per noi cade in una fase di transizione verso gli Europei che si terranno a settembre e le qualificazioni alle prossime Paralimpiadi. Abbiamo inserito ragazzi giovani e diamo loro il tempo di crescere, consapevoli che il livello si sta alzando molto in questa disciplina e quindi ottenere dei risultati è sempre più importante”.

Giovedì 8 marzo, giorno in cui è previsto l’arrivo di tutti i team delle 22 nazioni in gara, il servizio tecnico di Michelotti sulle sedie a rotelle sarà messo a disposizione di ognuno, ai fini dell’omologazione ed eventuali riparazioni, presso il PalaCUS, impianto dove si svolgerà la tre giorni di gare, in cui Michelotti Ortopedia sarà sempre presente con un proprio spazio pensato come una sorta di “pit stop”, al quale ogni atleta potrà rivolgersi per risolvere eventuali problematiche legate al funzionamento delle carrozzine. Inoltre, l’azienda lucchese fornisce specifici supporti da seduta per agevolare la migliore permanenza degli atleti stessi negli alberghi ove alloggeranno durante la loro permanenza a Pisa.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)