10192017Headline:

Edifici scolastici comune di Pisa, Sandro Gallo (PD): “Saranno stanziati 900 mila euro, il Global Service è deficitario, dal governo maggiori risorse”

La presa di posizione dell’esponente del Pd sulla relazione della Commissione di controllo sulle scuole pisane

28luglio 2017 da Comune di Pisa

Sulla relazione relativa allo stato degli edifici scolastici comunali della 1° Commissione di controllo e garanzia del Comune di Pisa, approvata all’unanimità e trasmessa, proprio in questi giorni, a tutti i consiglieri comunali e all’Amministrazione comunale, interviene, con una propria nota, il consigliere comunale del Pd, Sandro Gallo che è anche membro di questa Commissione.  

“Il lavoro di sopralluogo  della Commissione – così scrive Gallo, nella foto – in molte strutture scolastiche della città (non tutte), di proprietà del Comune, per verificarne lo stato conservativo è’ stato un lavoro utile perché ha permesso di avere un quadro d’insieme,  reale e puntuale delle condizioni degli edifici sia dal punto di vista strutturale e della manutenzione che di gestione generale del servizio. La Commissione ha preso visione di numerose criticità ed ha redatto una relazione dettagliata di esse, poi approvata all’unanimità da tutte le forze politiche, e trasmessa al Consiglio Comunale ed alla Giunta affinché: “… vengano attivate tutte le azioni e risorse economiche disponibili al fine di intervenire per risolvere le problematiche più urgenti prima dell’inizio dell’anno scolastico 2017/2018”. A fronte di questa richiesta credo sia positivo lo stanziamento di 900mila euro nella variazione di bilancio che si approverà domani in consiglio comunale di cui 400mila euro per le scuole  Damiano Chiesa e 500mila euro per la manutenzione delle altre scuole. Come evidenziato dalla Commissione, il sistema di manutenzione ordinaria di Global Service attualmente in essere è deficitario sul piano della tempistica  e dell’iter amministrativo per eseguire gli interventi. Pertanto il sistema di manutenzione va efficientato per non sprecare le già poche risorse disponibili.  Le scuole – conclude Gallo – sono una priorità per l’amministrazione che deve fare il massimo sforzo per rendere i locali dove i nostri figli studiano e vivono sicuri e funzionali,  ma deve esserlo anche per i governi nazionali che devono destinare maggiori investimenti per coloro che sono il futuro del paese”.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +2 (from 2 votes)