09192018Headline:

Gruppo Acque: consegnato dal RINA il certificato del sistema di gestione per la sicurezza stradale

Prestigioso traguardo nell’ambito della sicurezza dei lavoratori, uno dei tanti impegni strategici che il gestore idrico ha realizzato in tema di sostenibilità e rispetto degli standard volontari.

24gennaio 2018 da  Acque SpA, Pisa

Declinare in modo puntuale la politica aziendale in tema di sicurezza stradale. Diminuire il numero di incidenti e dei relativi infortuni. Favorire un approccio integrato sulle problematiche dello spostamento su strada, limitando le conseguenze derivanti dall’errore umano. E ancora, consolidare l’impegno nella responsabilità sociale, in particolare con tutti gli attori che usufruiscono del sistema dei trasporti su strada. Sono questi i vantaggi che vuole perseguire il Gruppo Acque, attraverso il rispetto del Sistema di gestione per la sicurezza stradale secondo lo standard UNI ISO 39001, prestigiosa certificazione ottenuta nell’ottobre scorso e consegnata mercoledì 24 gennaio, dalla società di certificazione RINA ad Acque SpA e ad due altre aziende del Gruppo, Acque Servizi e LeSoluzioni.

Tali società hanno deciso di implementare il Sistema di Gestione per la sicurezza stradale, secondo la norma pensata per aziende con molto personale viaggiante. L’obiettivo è incoraggiare i lavoratori a rispettare il codice della strada e a prendere ogni tipo di accortezza, in primo luogo per ridurre il numero di incidenti potenziali ed effettivi, salvaguardando così l’incolumità dei dipendenti, e in secondo luogo per diminuire le assenze per infortuni o i rischi di citazione legale per negligenza. Una vera e propria eccellenza: Acque è infatti il primo gestore del servizio idrico integrato a conseguire la certificazione per questo schema di norma volontario. La UNI ISO 39001 non è stata l’unica “nota lieta” del 2017 in tema di sostenibilità: il Gruppo Acque ha visto confermare dal RINA il suo sistema di gestione “Best4Plus”, certificazione esclusiva attribuita alle organizzazioni che, oltre a soddisfare la conformità dei sistemi di gestione agli standard per qualità, ambiente, sicurezza e responsabilità sociale, ottengono almeno un’altra certificazione. Per il gestore idrico, tali schemi aggiuntivi riguardano la certificazione sul risparmio energetico secondo lo standard UNI CEI EN ISO 50001, l’accreditamento dei laboratori di analisi UNI CEI EN ISO/IEC 17025 e la registrazione Emas per l’impianto di Pagnana.

“Siamo particolarmente orgogliosi – commenta Paolo Saccani, amministratore delegato di Acque SpA – di aver ottenuto questa certificazione. Gestiamo il servizio idrico su 55 Comuni nel Basso Valdarno, su un territorio vasto, e quotidianamente abbiamo decine di mezzi e persone su strada. La sicurezza è un tema cruciale, al quale l’Azienda riserva da sempre grande importanza”. La UNI ISO 39001, insieme alle altre certificazioni, è un’ulteriore prova che testimonia il massimo impegno del gestore in favore della comunità e del sistema locale, con una gestione sempre più efficiente del servizio e un’azione costante per migliorarne l’impatto sul piano della sostenibilità economica, ambientale e sociale.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +2 (from 2 votes)