10162018Headline:

PISA, semifinali play off: la città ci crede

Ci pensa mister Gattuso a gettare acqua sul fuoco dopo la più che convincente prestazione dei suoi ragazzi contro una bella Maceratese

17 maggio 2016 di Massimiliano Grassini

Il 3-1 con cui il Pisa ha liquidato il quarto di play off all’Arena Garibaldi, ma ancora di più la compattezza e la determinazione che la squadra ha fatto vedere domenica scorsa autorizzano tutto l’ambiente e la città intera a credere in un sogno.

calcio Pisa-Spal-2-1Ringhio lo sa e se da una parte richiama tutti alla responsabilità ed alla concentrazione dall’altra lascia che giustamente i tifosi continuino a prendere per mano i giocatori, tutti cresciuti e divenuti finalmente un gruppo. Del resto lo si è visto già nel prepartita quando 3000 tifosi hanno scortato il pullman del Pisa fino allo stadio; lo si è visto nell’esplosione di gioia di Crescenzi che dopo aver segnato il gol dell’uno a zero ha driblato i compagni ed è corso dall’allenatore per poi ritornare al centro festeggiando insieme agli altri; lo si è visto al goal di Mannini, letteralmente sotterrato dai compagni; nell’azione del terzo goal e negli occhi di chi è subentrato ai titolari.

pisacccalcioLo si è visto nella dedica che i compagni di squadra hanno riservato all’infortunato Polverini. E’ l’emozione e la consapevolezza di poter raggiungere un obiettivo comune tutti insieme. Questi giocatori credono nel progetto e nell’idea di gioco approntata da mister Gattuso. Credono nelle scelte e negli obiettivi della società. Credono nel sostegno della città. Credono che tutti insieme si possano moltiplicare le energie e le capacità dei singoli, quasi che non ci sia più distinzione tra chi gioca e chi trepida sugli spalti.

Da domenica si cambia ancora regolamento: doppio scontro di andata e ritorno. Alla fine della seconda partita in caso di parità varrà in primis la differenza reti. Sussistendo ancora la parità si procederà con i tempi supplementari ed eventualmente con i rigori.

Il Pisa quindi incontrerà domenica 22 il Pordenone all’Arena, ore 15, per poi giocarsi la qualificazione alla finale domenica 29, ore 16. La partita dell’arena sarà trasmessa su tutto il territorio nazionale da Raisport ma confidiamo che lo stadio sarà al massimo della sua capienza.

Nel frattempo è iniziata la vendita dei biglietti ancora in prelazione che durerà fino a giovedì 19. Poi sarà corsa ai botteghini.
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +4 (from 4 votes)