06192018Headline:

Trasporti: sopralluogo People Mover Pisa, verso fine dei lavori


PisamoverFOTO1
Sopralluogo dell’assessore regionale Ceccarelli con il sindaco Filippeschi, i lavori stanno rispettando i tempi e, dopo i necessari collaudi, il People Mover di Pisa potrà entrare in funzione. L’opera strategica per turisti, passeggeri dell’aeroporto e pendolari, ha l’obiettivo di diminuire drasticamente il numero dei veicoli circolanti in città

28luglio 2016 admin

Il sistema di trasporto passeggeri, a basso impatto ambientale, collegherà la stazione ferroviaria di Pisa con l’aeroporto Galilei ed i parcheggi scambiatori a sud della città, con 1400 posti auto per i pendolari.   Il People Mover  di Pisa ha avuto come base di partenza iniziale, condivisa, l’Accordo di Programma tra Regione Toscana, Comune di Pisa, Provincia di Pisa, R.F.I. S.p.A., FS Sistemi Urbani S.p.A. e SAT S.p.A.

L’assessore regionale ai trasporti e infrastrutture Vincenzo Ceccarelli, esprime la sua soddisfazione dopo il sopralluogo ai cantieri,  effettuato stamani insieme al sindaco di Pisa Marco Filippeschi – “Stiamo toccando con mano come quest’opera strategica sarà pronta per la fine dell’anno. Siamo vicini al coronamento di un progetto lungimirante, per Pisa e per la Toscana, una soluzione intermodale in linea con le migliori d’Europa”

people-mover2Il People Mover di Pisa percorrerà la tratta, completamente videosorvegliata, di 1,8 Km in circa 5 minuti. La Linea Ferroviaria Tirrenica avrà a disposizione la traccia liberata a favore dei treni dei pendolari, per 18 ore il giorno, con connessione automatica, senza conducente a bordo, a trazione con la fune,  quindi con minor produzione di anidride carbonica (-2 milioni di chili), polveri sottili, riscaldamento globale, rispetto ai sistemi di mobilità attuali. L’opera ha un costo complessivo di 72 milioni di euro, 21 dei quali finanziati dai fondi europei, che potevano essere destinati esclusivamente a progetti sui trasporti e, il resto, a carico del concessionario che gestirà l’infrastruttura.

Il quartiere di San Giusto, oltre alla diminuzione del traffico di veicoli nelle strade verso l’aeroporto Galilei, ottiene la rimozione di binari che, per oltre 30 anni, hanno rappresentato una cesura nel territorio, la soppressione dei passaggi a livello di Via di Goletta e Via S.Agostino, 4 nuove rotatorie, la riqualificazione della viabilità e dei marciapiedi, Km 1,5 di nuovi percorsi ciclabili, opere di compensazione idraulica per mettere in sicurezza un territorio assai fragile.

peoplemoversangiustoI costi dell’intervento hanno avuto un incremento fisiologico, pari a € 3.593.000, su un costo totale dell’investimento di € 72.000.000, per maggiori oneri di progettazione e costruzione dovuti a prescrizioni emerse in sede di Conferenza dei Servizi per l’approvazione del progetto definitivo, la maggioranza dei quali relativi ad interventi per la sicurezza idraulica, che costituiscono una parte significativa del progetto di messa in sicurezza del territorio di Pisa Sud Ovest. In questo modo si potranno smaltire le portate provenienti dall’esistente rete cittadina di fognatura e di bonifica minore, oltre a quelle scaricate dalla realizzazione del People Mover.

«I lavori stanno rispettando i tempi. Ora ci saranno tutte le prove necessarie e poi potrà entrare in funzione. Un’opera fondamentale che migliora la qualità del servizio fornito ai passeggeri dell’aeroporto. E insieme alleggerisce la parte sud della città dal traffico dei pendolari grazie al grande parcheggio scambiatoreCon importanti lavori per il quartiere: strade, rotonde, sicurezza idraulica, piste ciclabili ed eliminazione del passaggio a livello – commenta il sindaco di Pisa  Marco Filippeschi,  adesso bisogna chiudere il cerchio proseguendo sulla strada del potenziamento ferroviario tra Pisa e Firenze. In questo senso è strategica la mozione approvata ieri in Consiglio Regionale».

peoplemover4Il Cantiere per la realizzazione del People Mover di Pisa è iniziato il 3 giugno 2014 e, fino al 30 giugno 2016, hanno partecipato all’attività 47 Imprese, 19 delle quali Toscane, 11 della Provincia di Pisa.

Ora la scommessa vera è quella che il People Mover di Pisa funzioni e raggiunga gli obiettivi posti dal progetto, indicati e condivisi dai soggetti che hanno stipulato l’Accordo di Programma e dalla Commissione Europea, in coerenza con quello più ambizioso di diminuire drasticamente il numero dei veicoli circolanti in città.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +2 (from 2 votes)