12102018Headline:

Vela. Concluso l’invernale 2018 del Ccvat

Erano anni che non si disputava un Campionato Invernale caratterizzato da regolarità e da venti costanti e di buona intensità che ha consentito di disputare sei prove per le imbarcazioni Orc e addirittura nove per i Minialtura.

7dicembre 2018 da redazione Pisa, foto Bacci

Ottima l’organizzazione a terra e in mare con i briefing pre-partenza, i campi ben disposti dalla giuria e l’accoglienza al Porto di Pisa.

Il Comitato Circoli Velici Alto Tirreno ha confermato che la formula è vincente grazie alla collaborazione dello Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa che ha curato la segreteria con Anna Maria Trivelli e Gianluca Romoli, Direttore Sportivo dello Ycrmp, a coordinare in mare l’allestimento dei campi di regata. Puntuali le classifiche quasi in tempo reale grazie a Laura Pannocchia dello Yacht Club Livorno.

Nell’ultimo fine settimana di regate vento e sole, prove a bastone sulle boe e regata costiera con lo strapotere di Mefistofele (Ycl) di Giovanni Lombardi che ha inanellato tre primi e niente ha potuto Scamperix (Ycrmp) di Ferruccio Scalari, veloce come mai in tutte le andature e con una conduzione perfetta, ma sempre in seconda posizione anche nella classifica finale dell’Invernale 2018, ma con l’orgoglio di aver combattuto fino all’ultimo avvicinandosi sempre di più all’irraggiungibile Mefistofele.

Al terzo posto nella classifica overall del Campionato, Orizzonte (Cnv) di Bertazzoni davanti a Paperoga (Cnv) di Cerulli. Tra i Gran Crociera predominio incontrastato di Mizar (Ycrmp) di Franco Di Paco davanti a Pierrot Lunaire (Ycrmp) di Enrico Scaramelli e Testa e Lische (Lni Pi) di Luca Martini. Nutrita la rappresentanza delle imbarcazioni targate Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa con Arcadia di Pacinotti terzo nel gruppo Orc A, Podracer di in 4 Asd, Briciola di Di Gugliemo e Vavia di Giovanni Mancini.

Nove le regate disputate dalla Classe Minialtura che ha visto al via sette Platu 25, quattro Laser Sb20 della Scuola Vela Toscana e un J24 a contendersi virata dopo virata i titoli in palio. Sopra tutti l’Sb2o Dwein (Ycm) di Paolo Trevisan che con cinque primi posti ha vinto il Campionato Invernale distanziando di otto punti il primo dei Platu 25, Hurrà di Matteo Ridi che fino all’ultima regata ha combattuto con Bastian Contario (Cnv) di Gianluca Poli (terzo classificato) e 6Bizzosa (Ycm) di Stefano Bettarini (quarto) racchiusi in un fazzoletto di soli sei punti a dimostrare quanto questa classe veda regate sempre combattute e avvincenti con un continuo alternarsi di imbarcazioni ai vertici delle classifiche. Classifiche che sono visibili sul Fb del Ccvat.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +4 (from 4 votes)