11202017Headline:

Vela, finalmente una bella giornata di vento e regate a Marina di Pisa. Domenica prossima regata sulle boe

Dopo quasi un mese di attesa finalmente una giornata con vento per partire col Campionato Invernale 2017.

14novembre 2017 da redazione Pisa. Nelle foto Bacci, Hurrà, T-One e Sea Wolf in azione

La giuria, che ha visto la presenza del Direttore Sportivo dello Ycrmp, Gianluca Romoli, ha sfruttato al massimo le favorevoli condizioni meteorologiche: un vento teso da est che ha consentito lo svolgersi della prova di altura (Classi Orc) e tre prove a bastone per la classe Minialtura così da poter recuperare una delle prime regate annullate per assenza di vento, la Coppa Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa.

Partenza in perfetto orario alle 10,10 dopo che, durante il briefing al Porto di Pisa la giuria aveva illustrato il programma della giornata. Boa di disimpegno ad un miglio posizionata verso terra e da lì la flotta Orc ha fatto rotta verso la Luminella di Calambrone dove era posto il primo traguardo volante per assegnare la Coppa Ycrmp. Poi via verso lo Shiplight e l’arrivo alla linea di Partenza per l’assegnazione della Coppa Comitato Circoli Velici Alto Tirreno. Regata regolare con vento in leggera diminuzione e rotazione verso sud.

  • Strapotere Yacht Club Livorno al passaggio alla Luminella con il nuovissimo Giumat+2 di Fabio Trusendi davanti a Canapiglia di Pierre Hamon, unica barca pisana a contendere le prime posizioni Sea Wolf (Ycrmp) di David Carpita superata poi in tempo compensato da Mefistofele (Ycl) di Giovanni Lombardi e Ultravox (Cnl) di Fonti-Petri.
  • Al traguardo finale ancora strapotere Livorno con la classifica in tempo compensato che ha visto al primo posto Mefistofele, seguita da Ultravox e Canapiglia. Ottimo quarto (terzo in tempo reale) Sea Wolf.

La classe Minialtura ha preso il via alle 10, 20 per la prima prova valida come recupero della Coppa Ycrmp. Percorso sulle boe di un miglio di lato da ripetersi quattro volte dando vita così a tre regate combattute dall’inizio alla fine. Specialmente i Platu25 hanno dato spettacolo con duelli all’ultima strambata: fra tutti 6Bizzosa (Ycm) di Stefano Bettarini e Hurrà (Ycm) di Matteo Ridi che si sono sfidate durante tutte e tre le prove in programma. In tempo reale nessun rivale per il velocissimo T-One (CvSun), il Melges32 di Mafredo Toninelli. Alla fine nella regata tra i Platu dove ha prevalso Hurrà timonata da Simone Mancini, tailer Ovidio Belli e Cristiano Di Gaddo con Andrea Bartelloni alle drizze e l’armatore, Matteo Ridi, a prua.

  • La classifica dei Minialtura ha visto T-One aggiudicarsi il recupero della Coppa Ycrmp con un secondo di vantaggio in tempo compensato su Hurrà, terzo 6Bizzosa;
  • seconda regata (partenza 11,42): 1. 6Bizzosa, 2. Hurrà, 3. T-One;
  • terza (partenza 13,01): 1. Hurrà, 2. 6Bizzosa, 3. T-One. La seconda e terza regata hanno assegnato la Coppa Ccvat che è andata a Hurrà, davanti a 6Bizzosa, terzo T-One, quarto Voglia matta (Ycm) di Faraoni.

Domenica prossima una regata sulle boe, per assegnare la Coppa Lega Navale Italiana sezione di Livorno.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +2 (from 2 votes)