11142019Headline:

Venerdì 1 Novembre, al Caracol ci sono Paolo Spaccamonti e Ramon Moro

Il chitarrista e compositore torinese presenta il nuovo lavoro “Volume quattro”

29 Ottobre 2019, da Tico Magne

Un altro grande concerto per il Caracol, con l’unione fra due musicisti incredibili.
Paolo Spaccamonti: chitarrista e compositore, il torinese Paolo Spaccamonti si è costruito nell’arco di soli dieci anni un profilo di prima fascia nel circuito dell’avanguardia italiana grazie a una discografia ormai ricchissima, fatta tanto di dischi in proprio (Buone Notizie, Rumors) quanto di lavori in coppia con eccellenze musicali italiane (Stefano Pilia, Mombu, Ramon Moro, Daniele Brusaschetto, l’italiano d’adozione Paul Beauchamp) e straniere, come quel Jochen Arbeit degli Einstürzende Neubaten con cui ha firmato CLN nel 2018. Album a cui si aggiungono lavori legati a reading, sonorizzazioni per televisione (la produzione RAI “I mille giorni di mafia capitale” insieme a Riccardo Sinigallia), cinema (“I Cormorani”, “Lo spietato”) e film muti (Once upon a time, Vampyr) oltre ad un numero ormai sterminato di collaborazioni live di prestigio con musicisti come Ben Chasny (Six Organs Of Admittance), Jim White (Dirty Three), Julia Kent, Damo Suzuki (Can), Emidio Clementi (Massimo Volume) ed artisti come il fotografo Jacopo Benassi, Masbedo, Donato Sansone, Michela Lucenti / Balletto Civile, l’attore Valter Malosti e il sound designer Gup Alcaro. Il 20 settembre 2019 uscirà in vinile argentato e limitato il suo nuovissimo album, VOLUME QUATTRO.

http://paolospaccamonti.com/
Guarda il nuovissimo video di ABLAZIONI qui:

Ramon Moro, trombettista individuabile in ogni occasione per il suono visionario e immaginifico, ha lavorato in questi ultimi venti anni in ambiti jazzistici, sperimentazioni elettroniche, pura improvvisazione, supporto per band rock, interventi su album di musica leggera e cantautorale.
Compone musica e da molti anni porta avanti una ricerca sul suono utilizzando un set inconsueto per lo strumento, una sperimentazione di dieci anni che ha portato la performance a diventare un lungo viaggio con ambienti molto lunghi, melodici ed evocativi.
Video della performance e il link all’album pubblicato recentemente:
Cimitero delle Fontanelle, Napoli: https://youtu.be/4ncW8fvhkfo
Album “Stone and Death”: https://open.spotify.com/album/5hICrugbYqan9cYSCGftf3?si=0ot3VHG9RxyuqDe5X7uGPQ— 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)