06182018Headline:

Assistenza soggetti disabili gravi: Vademecum agevolazioni economiche. Domande bando regionale ADA entro il 4 gennaio

Contributi mensili o bimestrali invece per chi assiste i disabili gravissimi.

Due i canali di finanziamento, attivati dalla Regione Toscana per il sostegno alle disabilità grave e gravissima.

25dicembre 2016 da Comune di Livorno

Il primo rientra nel cosiddetto progetto di Adattamento Domestico per l’Autonomia personale (ADA), destinato alle persone con disabilità grave (certificata) di età compresa fra i 6 e i 65 anni e residenti nella Zona Distretto Livornese (Livorno, Collesalvetti e Capraia).

Gli aiuti economici sono destinati a rendere più accessibile e fruibile a queste persone l’abitazione e in genere gli ambienti di vita quotidiana. I fondi ADA (circa 38 mila euro per la zona livornese) possono infatti finanziare sia le perizie che i lavori destinati a questi interventi migliorativi, come opere edilizie, attrezzature, tecnologie assistive e sistemi di automazione. L’ISEE ordinario comunque non potrà però essere superiore a 36.000euro e saranno finanziate le prime 19 posizioni della graduatoria di accesso. 

Il bando e i moduli di domanda potranno essere scaricati dal sito della USL: http://www.usl6.toscana.it/usl6/optionzona-livornese. La domande dovranno pervenire entro il 4 gennaio, secondo le seguenti modalità:

– consegna a mano all’Ufficio Protocollo Presidio Ospedaliero, Viale Alfieri 36 Livorno
– posta raccomandata indirizzata all’Ufficio Protocollo ex USL6 Livorno, Viale Alfieri, 36  Livorno
– posta elettronica certificata (PEC): direzione.uslnordovest@postacert.toscana.it
Per le domande inviate a mezzo posta non farà fede la data del timbro postale.

Il secondo canale di finanziamento regionale riguarda invece il sostegno alle disabilità gravissime (soggetti privati della attività motoria in maniera irreversibile, bisognosi di assistenza vigile da parte di terza persona per garantirne la sopravvivenza).

Per queste persone, poiché necessitano di assistenza e di monitoraggio continuativi, è previsto un contributo tra i 700 e i 1.000 euro mensili. In questi casi la domanda può essere presentata in qualsiasi momento, il finanziamento infatti è aperto per tutto l’anno 2017. Per questo tipo di disabilità è prevista anche l’attivazione di contributi specifici per progetti che garantiscano la permanenza al proprio domicilio o per favorire le cure assistenziali da parte del nucleo familiare o dei cosiddetti care givers.
In questi casi il contributo può essere erogato anche bimestralmente ed è finalizzato all’assunzione, con regolare contratto di lavoro, di uno o più care givers o assistenti personali, che possono essere anche i familiari della persona con gravissima disabilità.

Anche qui è possibile scaricare i bandi e tutta la documentazione dal sito della USL:
http://www.usl6.toscana.it/usl6/index.phd=197
Per ogni altra informazione è infine possibile contattare la dott.ssa Daniela Bicchierini (0586223108) daniela.bicchierini@uslnordovest.toscana.it; laura.adornipallini@uslnordovest.toscana.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +4 (from 4 votes)