10172018Headline:

Emergenza abitativa, 30 i nuovi alloggi per le famiglie in difficoltà

Saranno trenta i nuovi appartamenti disponibili per l’emergenza abitativa: 15 grazie all’autorecupero, gli altri 15 con la ristrutturazione degli appartamenti di resulta, dell’Agenzia Casa e con i contributi per la morosità incolpevole

alloggi7maggio 2016 da Comune di Pisa

Il Comune di Pisa e Apes mettono sul campo una serie di strumenti per fronteggiare l’emergenza abitativa – spiega l’assessore alla casa del Comune di Pisa Ylenia Zambito – illustrando la consegna di 30 appartamenti alle famiglie in difficoltà. Subito a 18 famiglie il contributo per morosità incolpevole. Al via i lavori su altri 15 alloggi di resulta e assegnati i finanziamenti statali per il recupero di altri 25″.

assessora e sindacoRecentemente l’Agenzia Casa ha reperito 15 nuovi appartamenti, in uno stabile di nuova costruzione in via Quarantola, che saranno messi a disposizione delle famiglie in difficoltà: 9 di questi saranno utilizzati per l’emergenza abitativa. Cos’è l’L’Agenzia Casa? Risponde alle necessità della cosiddetta fascia grigia, cioè a quelle famiglie con un reddito più alto del massimale richiesto per la graduatoria Erp, ma che comunque non riescono a sostenere un affitto sul mercato libero. In sostanza l’agenzia funziona da intermediario tra proprietari privati e famiglie in difficoltà: ai primi le garanzie del Comune, ai secondi affitti a canone concordato. L’Agenzia Casa ne ha un doppio vantaggio: aiuta chi è in difficoltà e riduce il fenomeno degli appartamenti sfitti. Gli appartamenti assegnati a soggetti in emergenza abitativa avranno il sostegno del Comune per il pagamento del 50% del canone di affitto.

3 appartamenti verranno consegnati a giorni con l’innovativa modalità dell’autorecupero. In pratica si tratta di alloggi con piccoli lavori da fare: se gli assegnatari accettano di eseguirli a loro spese, verranno poi scalati dal canone di affitto fino ad un massimo di 5mila euro. Un’opportunità interessante anche perché molti lavori, come l’imbiancatura, possono essere fatti in proprio e su altri lavori rimane la possibilità di fruire delle detrazioni fiscali.

Sempre con le modalità dell’autorecupero potranno essere assegnati altri 8 alloggi entro la fine di maggio. Sono in corso i lavori su 4 appartamenti di risulta che saranno assegnati nei prossimi giorni: sono alloggi liberati da precedenti inquilini e che vengono ristrutturati da Apes. Si aggiungono ai 12 consegnati dall’inizio dell’anno, di cui 8 nell’ultimo mese. Sono inoltre in fase di avvio i lavori per ulteriori 15 alloggi per circa 200mila euro di risorse della programmazione del Lode Pisano e che potranno quindi essere assegnati a breve. A Pisa sono stati inoltre assegnati i finanziamenti statali per la ristrutturazione di altri 25 appartamenti di resulta; si tratta di circa 450 mila euro, ma Apes è in attesa di ulteriori contributi dalla Regione per far partire i lavori.

case-popolQuanto ai contributi nazionali per contrastare gli sfratti per morosità incolpevole, è stata stilata la graduatoria. Ora comincia la fase in cui vengono contattati i locatari per trovare possibilmente un accordo. Laddove il proprietario non intenda aderire alla proposta, o laddove l’inquilino intenda cercare autonomamente un nuovo alloggio, purché della tipologia consentita, si ha la possibilità di utilizzare un contributo come deposito cauzionale per un passaggio da casa a casa. A Pisa spettano 168mila euro di contributi, si parte subito con le procedure per le prime 18 famiglie in lista e si continua fino ad esaurimento del fondo.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +4 (from 4 votes)