09262017Headline:

Esequie laiche per ricordare Marcello Pantani. Lo salutano a pugno chiuso gli amici e i compagni dei Cobas

“Domani, giovedì 14 settembre alle ore 14,30, ci sarà l’ultimo saluto a Marcello, poi dalla Pubblica Assistenza di Pisa sarà trasportato al cimitero di Ghezzano.”

13settembre 2017 da Le/i compagne/i della Confederazione Cobas

Oggi pomeriggio si sono svolte le esequie laiche di Marcello Pantani, che ci ha lasciato ieri dopo una breve e maligna malattia contro cui ha lottato coraggiosamente fino a quando ha potuto. Marcello Pantani è stato un compagno dalla lunga storia politica radicata nelle lotte degli anni Sessanta e Settanta: ha fatto parte di Lotta Continua e ha esercitato il suo desiderio di giustizia e di trasformazione radicale del mondo nelle lotte operaie in tante regioni della penisola, in tutte le situazioni dove lavoratrici e lavoratori non fossero disposte/i a chinare la testa.

Lui stesso, con il suo carattere focoso, battagliero e indomito, era sempre pronto a mettersi al servizio di qualunque causa ritenesse giusta, per restituire diritti e dignità a lavoratori offesi dal padronato.

In questi anni è stato al nostro fianco, fondamentale nel sostenere, coordinare e organizzare lavoratrici e lavoratori nei settori del Lavoro Privato e del Pubblico Impiego, sempre al servizio degli sfruttati per difenderli dai soprusi e dalle prepotenze delle aziende, sia private sia pubbliche, senza mai accettare compromessi con i burocrati delle confederazioni sindacali concertative, né tantomeno con i poteri politici e sociali che dominano le nostre città e la società in generale.

  • Lo vogliamo ricordare per le sue appassionate sfuriate, ma anche per l’attenzione con cui ascoltava tutti e a cui dedicava tempo ed energie per cercare di risolvere problemi e questioni che gli venivano sottoposte quotidianamente da lavoratori e lavoratrici dei più disparati settori.
  • Lo vogliamo ricordare per le sue analisi complesse e articolate, ma anche per lo sforzo che ha sempre fatto per rendere il suo pensiero e le sue parole comprensibili a chiunque, e la ricerca costante per fornire strumenti a chi non ne aveva, senza mai risparmiarsi.

La Confederazione Cobas di Pisa non sarà più la stessa senza Marcello: per cercare di restituire una parte di quello che Marcello ha dato a tutti noi in questi anni, dovremo unire le forze e rilanciare la nostra attività, come miglior omaggio che potremo fargli. Le compagne e i compagni dei Cobas di Pisa si uniscono al lutto della famiglia, di Marta e dei figli Francesco e Carla, con un abbraccio per la scomparsa di Marcello, sperando di alleviare in parte il dolore per la perdita.

“L’ultimo pensiero è per te, Marcello, che salutiamo a pugno chiuso e intonando le canzoni di lotta che tu tanto hai amato.”

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +5 (from 5 votes)