02182018Headline:

Notte spettacolare con Luminara San Ranieri, sui lungarni migliaia persone. Altro appuntamento il Palio Remiero

genteluminaraEffetto scenografico unico. Con la Luminara di San Ranieri ed il Palio remiero in notturna, si festeggia  la tradizione e la storia di Pisa, nel giorno dedicato al suo santo patrono.

17giugno 2016 di Miranda Parrini

La sera, appena è tramontato il sole, le 150 persone incaricate dal Comune di Pisa, hanno acceso i lumini,  sui 133 palazzi storici dei lungarni. Ogni anno la tradizione e la storia si celebrano con la Luminara di San Ranieri, nella festa dei lumini e la tenue luce che riflette sull’acqua del fiume.

Un eLUMINARA12ffetto emozionante davvero senza pari. Lo scintillio dei lumini, visti dall’alto, sono un magnifico spettacolo, completato dai  giochi pirotecnici dei fuochi d’artificio che in sintonia con la musica in sottofondo  hanno brillato scoppiettanti nel cielo, riflessi sui lungarni.

Ogni anno la Luminara rinnova la tradizione sull’Arno, nella festa dedicato al suo santo patrono San Ranieri, il protettore della città di Pisa. Anche la Torre è stata accesa con una particolare illuminazione, sui lungarni impreziositi dalla novità di quest’anno, la cascata d’artificio dei fuochi dal Ponte di Mezzo, che è stata applaudita dal folto pubblico, decine di migliaia di persone che hanno ammirato lo spettacolo, sia pisani che turisti provenienti da varie parte d’Italia e dall’estero.

PIOGGIA FUOCHI PONTEMEZZOLa manifestazione storica è candida a diventare patrimonio immateriale Unesco, intanto, nelle scorse ore è stata insignita del Gonfalone d’argento del Consiglio regionale, dal presidente presidente del Consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani e Antonio Mazzeo dell’Ufficio di presidenza.

Per la prima volta alle persone con disabilità sono state riservate tribune in lungarno Galilei, davanti al Giardino Scotto, per poter assistere alla Luminara e al Palio di San Ranieri. Per loro un percorso dedicato e stalli di sosta in lungarno Fibonacci. Questo grazie all’impegno dei consiglieri comunali M.Antonietta Scognamiglio (Pd) che è presidente della Commissione politiche sociali, ad Alessandra Mazziotti (Pd) presidente della Commissione cultura, e grazie ai consiglieri comunali Gianfranco Mannini (M5S), Mirella Bronzini (Fi-Pdl) e Veronica Fichi (Pd).  Per eventuali malori o emergenze, sono rimante attive in tutto il centro storico 13 postazioni sanitarie con 18 ambulanze,oltre alle modifiche alla viabilità e controlli delle forze dell’ordine per la sicurezza pubblica.

luminara-pisa-con-luna-rossa primaA conclusione la pioggia di San Ranieri, come ogni anno sorprende tutti sui lungarni. Ormai da tempo immemorabile  i pisani si tramandano la tradizionale leggenda riguardante la burrasca di san Ranieri, nonostante il clima estivo, il santo metterebbe alla prova i propri concittadini scatenando la pioggia sulle loro teste.

“Una graGONFnde edizione per partecipazione e spettacolo” -è il commento, nella dichiarazione del sindaco Marco Filippeschi- “Giudizio entusiasta dei nostri ospiti, a partire dagli amici francesi di Angers. E dei tantissimi turisti,  prosegue il Sindaco di Pisa- “La Luminara si conferma manifestazione storica speciale, originale. Questo carattere dà visibilità alla città e le dà un primato di pubblico in Toscana. Ringrazio tutti coloro che hanno contribuito, in particolare il personale del Comune, i ragazzi e le ragazze che hanno acceso i lumini e gli sponsor”.

Appuntamento la sera di venerdi 17, alle ore 21.30 con la sfilata sull’Arno delle Fregate dei quartieri di Sant’Antonio, San Francesco, Santa Maria e San Martino. Dopo le ultime edizioni che hanno visto il dominio della barca rossa di San Martino.

Alle 22 la partenzpalioRa del palio dai canottieri. L’arrivo allo Scalo dei Renaioli. Il percorso è di 1500 metri controcorrente dal Ponte della Cittadella presso la sede dei Canottieri Arno ed arrivo allo Scalo dei Renaioli.

 “Negli ultimi anni – afferma l’assessore alle Manifestazioni storiche, Federico Eligi – l’Amministrazione ha portato avanti un processo di rilancio e valorizzazione della competizione, che è la più antica tra le manifestazioni storiche della città, spostando l’orario per coinvolgere più pubblico e lavorando per dotare ogni equipaggio di adeguati spazi di allenamento”.

anticheIn più, quest’anno, c’è stato un grandissimo lavoro di squadra tra tutte le realtà legate al canottaggio pisano, una sinergia che ha permesso a Pisa di raggiungere anche l’ottimo risultato ottenuto ad Amalfi nella Regata delle Repubbliche Marinare.

Il Galeone rosso di Pisa, il 15 giugno scorso, si è aggiudicato il secondo posto, a seguire  il galeone di Genova e Venezia, sulle acque di Amalfi. Il prossimo anno la regata delle Antiche Repubbliche si svolgerà a Pisa.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +5 (from 5 votes)