06182018Headline:

Riforma delle Camere di Commercio: “avviare un confronto serio con le parti sociali, prima di procedere a qualsiasi intervento”

3agosto 2016 da Sì Toscana a Sinistra

Fattori e Sarti: “Solidarietà al personale delle Camere di Commercio, il Governo deve avviare un confronto serio con le parti sociali prima di procedere a qualsiasi intervento”

camere di commercio

“Nei giorni scorsi è stata diffusa una bozza di Decreto legislativo di riforma del sistema camerale che dovrebbe essere approvata nella prossima seduta del Consiglio dei Ministri. Il Governo insiste su un’idea di riforma i cui contenuti erano già trapelati a gennaio e subito oggetto di mobilitazione e assemblee da parte del personale camerale, salvo poi essere smentita da MISE e Unioncamere Nazionale. Quello che viene chiesto è un rinvio e l’avvio di un confronto con le parti sociali per una salvaguardia complessiva del sistema, delle sue attuali funzioni e di tutto il personale attualmente occupato” affermano i Consiglieri regionali Tommaso Fattori e Paolo Sarti di Si Toscana a Sinistra”.

“Abbiamo presentato una mozione in Consiglio regionale affinché la Giunta si attivi nei confronti del Governo per rispondere alle legittime richieste dei lavoratori. Ci preoccupa un disegno di legge che prevede un taglio del 50% dei contributi da parte delle aziende con una conseguente riduzione delle funzioni istituzionali e l’apertura a imprecisate funzioni da svolgere a pagamento, tutte da inventare. Con la chiusura delle sedi secondarie si continua un’operazione di progressivo abbandono del territorio da parte delle Istituzioni, procedendo peraltro a tagli lineari del personale senza alcuna tutela, come accaduto con le Provincie.  Non pensiamo solo ai dipendenti, ma anche a quelli in appalto per le pulizie o per la sorveglianza“.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +3 (from 3 votes)