11222017Headline:

Strage ferroviaria di Viareggio. Riccardo licenziato per aver detto la verità, il cav.Moretti, condannato a 7 anni, è risarcito con 10 milioni di euro!

Offese le 32 Vittime e i loro familiari, peggio ancora si è messo sotto ricatto gli attivisti sindacali che lottano per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro. 

13settembre 2017 da Associazione familiari “Il Mondo che vorrei: info@ilmondochevorreiviareggio.it” e  “Assemblea 29 giugno: assemblea29giugno@gmail.com“, Viareggio

I ricorsi per la reintegrazione di Riccardo Antonini, in prima linea per la sicurezza nei trasporti ferroviari, sono stati rigettati per “infedeltà” a Moretti/Elia/Soprano&company, tutti condannati per la strage ferroviaria del 29 giugno 2009. La Cassazione conferma la sentenza di 1° grado del 4 giugno 2013. Sentenza emessa contro Riccardo dal giudice del lavoro, dottor Nannipieri, trasferito poi al Tribunale di Livorno. 

I sigg. Vincenzo Di Cerbo (presidente), Giuseppe Bronzini, Antonio Manna, Federico Balestrieri, Federico De Gregorio (consiglieri) della Corte Suprema di Cassazione, sezione lavoro, e prima i sigg. Luigi Nannipieri di Lucca e Giovanni Bronzini (presidente), Gaetano Schiavone e Simonetta Liscio (consiglieri) della Corte d’Appello di Firenze, hanno emesso sentenze-d’inchino a poteri forti. Di fronte al licenziamento politico di Riccardo, quindi al licenziamento discriminatorio, si sono piegati ai voleri del cav. Moretti. Hanno, così, offeso le 32 Vittime, i loro familiari e alimentato paura e terrore tra gli attivisti sindacali che lottano per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro. 

Tra le righe della sentenza di Cassazione si legge: “ … emerge che il ricorrente aveva più volte sostenuto … la responsabilità della società e dei suoi vertici per aver cagionato il disastro ferroviario di Viareggio, invocandone claris verbis (con parole esplicite, ndr) la punizione …”. “In tal modo il ricorrente … si è posto dichiaratamente come concreto antagonista della società da cui dipendeva”. Non antagonista, ma concreto … Ogni commento è superfluo(!)

  • I giornalisti possono esprimere diritto di cronaca e di critica,
  • i politici possono…  
  • i giudici possono…
  • al ferroviere Riccardo Antonini è negato il diritto di espressione “per conflitto d’interessi” e per “violazione dell’obbligo di fedeltà” e nei suoi confronti si è tentato (con minacce, ricatti, offese … tutto documentato) di impedire il dovere a dire la verità sull’immane tragedia della strage ferroviaria di Viareggio.

Queste sono sentenze genuflesse al cav. Moretti (e a poteri forti) che nonostante la condanna per le gravissime responsabilità nella strage del 29 giugno 2009, dopo rinomine e promozioni (dalla Holding FS a Finmeccanica), è stato ricompensato con una buonuscita di 9 milioni e 442.000 euro per i 3 anni a Finmeccanica-Leonardo! Non smetteremo mai di ringraziarvi e di ricordarvelo!    

Post precedenti:

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +3 (from 3 votes)